Cane Monnus covered cut

Vuoi aiutarci a svelare il mosaico del Cane Monnus?

Un cane di nome Monnus: Il mosaico del Cane Monnus ad Ostia Antica

Read text in English
Siamo entusiasti di annunciare che il gruppo “Friends of Roman Ostia”, in collaborazione con la Soprintendenza del Parco Archeologico di Ostia Antica, ha individuato il restauro del Mosaico del Cane Monnus come argomento della prima raccolta fondi.

Nonostante sia rimasto coperto per decenni sotto un telo protettivo, il mosaico non è mai stato dimenticato.
Lo studio del mosaico è pieno di contraddizioni: le figure umane sono rappresentate con grande semplicità, mentre
l’artista ha dedicato molta attenzione alla rappresentazione di ognuna delle creature marine. Il tema del marino è un classico di Ostia Antica, ma la presenza del Cane Monnus porta una sensazione di humor. Che si tratti di uno scherzo, portato avanti dai secoli?
Cane Monnus Mosaic Ostia antica scan upper site

Il mosaico del Cane Monnus è stato realizzato probabilmente intorno al 3 secolo a.C. E’ parte di una tarda ristrutturazione di un edificio molto antico vicino Porta Romana. Infatti, questo è solo una delle molteplici opere realizzate da un artista specifico o da un gruppo di artisti che lavoravano a Ostia Antica nel periodo. Le altre due opere sono adiacenti a Porta Marina, ed entrambe visibili ancora oggi: all’interno della Caupona di Alexander e Helix e nella Domus Fulminata.

Grazie al restauro del Cane Monnus, I visitatori di Ostia Antica avranno la possibilità di vedere e comparare I mosaici di questi artisti. Gli amanti degli animali saranno piacevolmente sorpresi dalla vista del Cane Monnus che salta sul carretto. Gli amanti del mare si potranno divertire ad individuare I diversi pesci rappresentati, e gli appassionati di mitologia potranno immaginare quale antico dramma sta avendo luogo nel mosaico.
Cane Monnus Mosaic Ostia antica scan lower site

Diventa un “Friend of Roman Ostia”

Il tuo contributo andrà a contribuire alla valorizzazione di Ostia. Con la tua donazione oggi, stai contribuendo direttamente al restauro del Cane Monnus, che per troppi decenni è stato nascosto agli occhi dei visitatori. Vuoi svelare i misteri del Cane Monnus?





Share this Article in Social Media